Un saluto ad Antonio

Pubblicato da: «Giuliana De Fazio» - giovedì, 22-03-2018

Antonio non gradisce i discorsi retorici e forse ha apprezzato il nostro silenzio. Ma ora a microfoni spenti vogliamo soltanto salutare il Professore. Ha amato questo mestiere fino alla fine, perché amava i ragazzi e sapeva come coinvolgerli. Abbiamo avuto il privilegio di fare un pezzo di strada con lui. E un privilegio è stato ascoltarlo nelle ultime lezioni: ci ha fatto vedere attraverso le sue parole la consistenza della preistoria e ci ha condotto lungo i confini di territori antichi.

La scuola è cominciata con un uomo sotto un albero che non sapeva di essere un maestro e trasmetteva ciò aveva compreso ad altri che non sapevano di essere studenti” . Nell’azione educativa di Antonio si ritorna all’ispirazione delle origini, quando si desiderava che lo stesso maestro, un giorno, potesse parlare con i propri figli sotto il medesimo albero.